Museo dell'energia di Ripi
Museo dell'energia di Ripi su Twitter Museo dell'energia di Ripi su Facebook
“GUSTASCIENZA, la scienza del gusto” (quarta edizione)

 

Dal 30 settembre fino al 28 ottobre riparte al museo dell’energia il #GUSTASCIENZA 2017. Convegni, mostre, tradizioni, attività didattiche per le scuole e visite nelle aziende locali.

Veniteci a trovare!

 

Gustascienza

Per chi vuole scoprire tutti i segreti dei pozzi di Ripi domenica prossima 25 giugno stiamo organizzando una passeggiata lungo la “Via del Petrolio”. Il percorso geo-turistico che collega il museo al sito dei degli antichi pozzi e il Colle San Silvestro. La passeggiata è adatta a tutti e ad ogni partecipante iscritto verrà regalato un gadgets del museo. Il raduno è previsto presso il piazzale della Vinicola Cortina in località San Giovanni per le ore 8.30.

 

 Gustascienza_A3_Campestre

 

 

 

 

Da venerdì 26 maggio 2017 e  fino al 25 giugno 2017 si svolgerà a Ripi, al Museo dell’Energia che all’aperto l’iniziativa GUSTASCIENZA 2017: percorsi culturali, spettacoli multimediali, esposizioni ed applicazioni delle moderne tecnologie scientifiche verranno realizzate grazie ad un finanziamento del Consiglio Regionale del Lazio. Il via alle ore 10.00 del 26 maggio al Museo dell’Energia di Ripi  dove verrà presentato il ricco calendario di eventi alla presenza del Sindaco Roberto Zeppieri, degli Assessori  e di una rappresentanza delle scuole locali. 

“GUSTASCIENZA” è un contenitore multiforme di eventi alla sua terza edizione e, al contempo, il principale evento di divulgazione scientifica del Museo dell’Energia di Ripi.   Una occasione per valorizzare sul piano culturale, sportivo ed economico  questo territorio, attraverso  le  sue tradizioni e  gli usi delle comunità locali. La manifestazione nasce quale ampliamento delle attività del  Museo dell’Energia  di Ripi con l’intento di promuovere il territorio attraverso la valorizzazione delle emergenze geominerarie (l’antica “Miniera di Ripi risalente al 1868”) e dei prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato, come esempio di sostenibilità ambientale in grado di determinare riflessi positivi sull’economia locale nonché sull’attrattività di carattere turistico, informativo e culturale della provincia di Frosinone e della Regione Lazio.

Sono previste il 6 e 7 giugno attività didattiche per le scuole, con valenza educativo formativa, realizzate grazie alle collaborazioni con numerosi ricercatori e professionisti nel settore scientifico (geologi, paleontologi, fisici etc.). Esposizioni e dimostrazioni pratiche del funzionamento delle moderne attività di ricerca con particolare riferimento alle tecnologie per l’esplorazione del terreno e del sottosuolo. Sarà un’occasione unica, per giovani ragazzi che potranno approfondire particolari temi scientifici legati alla scienze della Terra, ma soprattutto per prendere confidenza con il mondo del lavoro in campo scientifico.

Il 17 giugno sarà dedicato ad un convegno sullo stato dei pozzi petroliferi italiani dal titolo: “I giacimenti petroliferi italiani, nel Lazio e a Ripi. Conoscenza e corretta informazione”. Le giornate del  23 e 24  giugno, invece, sono  dedicate alla tradizioni e ai ricordi dell’antica miniera di Ripi. Saranno organizzati incontri al museo con i minatori, interviste, visite guidate ai giacimenti e rievocazione delle antiche tradizioni popolari legate all’attività estrattiva in collaborazione con il Centro Anziani Zio Nino di Ripi.

L’iniziativa  si chiuderà domenica 25 giugno 2017  con una passeggiata lungo la “Via del Petrolio”. L’evento intende valorizzare il percorso geo-turistico della Via del Petrolio che collega il museo al sito  degli antichi pozzi e il Colle San Silvestro, in uno scenario di natura e paesaggio incontaminato nell’area del giacimento petrolifero. La passeggiata è aperta a tutti, dagli sportivi ai semplici amanti delle passeggiate. 

 

 Gustascienza_poster_1000x700

28 febbraio

“Petrolio e giochi di energia”: una giornata-evento per adulti e bambini che vedrà alternarsi al Museo dell’Energia giochi interattivi, dimostrazioni scientifiche e narrazioni di storie e leggende legate al passato dell’antica miniera petrolifera di Ripi. Un’esplorazione delle tecniche antiche di produzione dell’energia – dall’acqua al carbone – con esperimenti divertenti sull’attualità delle tecniche di sfruttamento delle energie rinnovabili, in un museo in cui il rapporto tra il clima e l’energia è l’essenza del racconto.
L’evento, parte dei progetti RESINA Il Lazio, 12 mesi di natura all’anno e Giovani al museo prende spunto dal progetto di recupero della memoria storica legata all’antica miniera di “Petroglie”: una sorgente di petrolio, catrame e pece sfruttata a partire dal 1868 e che, negli anni Trenta del secolo scorso, contava fino a 40 pozzi attivi. Durante la giornata sarà possibile visitare lo scenografico percorso museale, giocare con gli operatori del museo, ascoltare i racconti degli anziani – maestranze locali impiegate nella miniera fino a qualche decennio fa – esplorando con loro oggetti curiosi e foto d’epoca. Visitare con navette gratuite i pozzi lungo la “Via del petrolio”. Una mostra curata dal collezionista ripano Sandro Bottoni, esporrà libri e antichi documenti sulla storia del petrolio di Ripi. E alle 17.00 la “merenda del minatore” offerta a tutti i visitatori con la collaborazione della condotta Slow Food di Frosinone e con le sapienti cuoche del Centro Anziani.

 

Gustosamente_poster

 

Il Museo dell’Energia di Ripi ha acquisito nel tempo le capacita e gli strumenti per porre tra i propri obiettivi anche quello di promuovere il territorio in una visione allargata al tema del consumo delle risorse, dell’impatto sul clima e a quello di una alimentazione sostenibile. Ovvero ad un’alimentazione sana, con basse emissioni di carbonio e azoto, attenta alla biodiversità e rispettosa degli ecosistemi, ma soprattutto ricca di cibi locali e tradizionali come quelli di cui è ricco il territorio ciociaro.

In questo senso il “GUSTASCIENZA”, si avvale del contributo e della presenza dell’associazione Slow Food ed in particolare della Condotta di Frosinone, da sempre impegnata a dare valore al cibo nel rispetto di chi produce e in armonia con ambiente ed ecosistemi grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali.

Il tema della sostenibilità ambientale è oggi estremamente attuale e di non facile soluzione. Da un lato cresce il fabbisogno mondiale e dall’altra aumenta il rischio di un utilizzo imprevidente delle risorse energetiche disponibili. Non esiste tuttavia una facile scorciatoia come soluzione generale del problema, non esiste una formula magica.

Per questo è importante conoscere e far conoscere i meccanismi scientifici che regolano questi  processi. Per divenire cittadini in grado di prendere decisioni personali e collettive, coscienti degli effetti a breve termine e delle ricadute a lungo termine di un uso eccessivo delle nostre risorse.

Sulla base di queste considerazioni, nasce al Museo dell’Energia l’idea di un evento che vuole mettere insieme scienza e cibo come strumento di comprensione delle tematiche legate alla sostenibilità ambientale, nel contesto delle vie del paese di Ripi. Una sorta di Street (Science) Food in cui la scelta metodologica chiave sia quella di proporre attività didattiche e di intrattenimento che consentano di creare le condizioni per stimolare la curiosità scientifica restituendo ai visitatori il ruolo di protagonista nella ricerca e nel processo di elaborazione che é alla base di ogni processo di apprendimento, anche nel saper riconoscere un cibo buono e sano.

Lungo un percorso fatto di “stazioni scientifiche”, alternate a piccole “degustazioni guidate” verranno proposte diverse attività che si realizzeranno attraverso i racconti dei produttori, le loro storie ma anche esperienze scientifiche, il cui obiettivo finale non sarà semplicemente quello di “parlare di scienza” o “parlare di cibo”, ma quello, opposto, di far vivere in prima persona ai visitatori un’esperienza interessante per il piacere della comprensione ma anche appagante e gustosa per il palato.

Questo è l’obiettivo principale del GUSTASCIENZA, il primo festival della scienza e del cibo a Ripi.

 

Federico Varazi Direttore del Museo dell’energia di Ripi

 

 

 

Notte Bianca al Eventi al museo dell'Energia di Ripi

31 Agosto 2013

Notte bianca al museo

Eventi al Museo dell'Energia di Ripi

22 luglio 2013

HAPPY COMMUNITY (progetto finanziato dalla Regione Lazio- Direzione EntiLocali e Sicurezza) presso il Museo dell’Energia

Passeggiata a cavallo presso i pozzi di petrolio di Ripi

30 Giugno 2013

Passeggiata a cavallo presso i pozzi petroliferi di Ripi

Eventi e mostre al Museo dell'Energia di Ripi

9 Giugno 2013

Mostra d’arte dell’artista Marco Annisi Palmieri

Eventi e mostre al Museo dell'Energia di Ripi

18 Maggio 2013

La Notte dei Musei con mostra dell’artista Valentina Giannicchi e rassegna fotografica “Ripi Paese Mio”